Luglio 21, 2020 0

Uno sguardo sulle diverse architetture a Roma

Uno sguardo sulle diverse architetture a Roma

Roma, la città eterna, non è solo un’antica città. Oltre il Colosseo c’è un lato moderno e raffinato del centro urbano. Per gli amanti dell’architettura metropolitana, ecco un paio dei migliori edifici moderni di Roma.

MAXXI – Museo nazionale delle arti del XXI secolo

Zaha Hadid è l’architetto di questo centro nazionale per l’arte e l’architettura contemporanea. Ha perfettamente integrato l’edificio con il tessuto urbano per interpretare il potenziale della nuova istituzione e dotarlo di una straordinaria sequenza di spazi pubblici.
Il centro va oltre il solito concetto di museo, come ha affermato l’architetto “non è un contenitore di oggetti, ma piuttosto un campus per l’arte”. La struttura stessa è un’opera d’arte.
Entrando nell’atrio, puoi immediatamente vedere gli elementi principali del suo progetto: pareti curve, scale nere sospese, soffitto aperto che cattura la luce naturale. Usando questi elementi Zaha Hadid intendeva creare un nuovo tipo di spazialità con più punti di prospettiva e una geometria frammentata, progettata per incarnare la fluidità caotica della vita moderna.

La complessità dei volumi e le variazioni e le intersezioni dei livelli determinano una configurazione spaziale e funzionale molto ricca che i visitatori possono attraversare utilizzando i diversi percorsi imprevisti. Il grande atrio ospita i servizi di accoglienza e conduce nell’auditorium, nelle gallerie destinate alle collezioni permanenti, alle mostre e agli spazi dedicati alla caffetteria e alla libreria.

Auditorium Parco della Musica

L’Auditorium è un complesso multifunzionale dedicato principalmente alla musica. La struttura è composta da tre “casi armonici” che sembrano assomigliare a tre grandi coleotteri. Comprende tre sale, un anfiteatro all’aperto e molte sale di registrazione.

La sala da concerto si trova tra il fiume Tevere e la collina dei Parioli ed è circondata dalla vegetazione, essendo quindi fuori dal centro offre il vantaggio di poter accogliere facilmente un vasto pubblico.

Questo complesso non è solo dedicato alla musica, ma comprende anche spazi per attività commerciali, ricreative, espositive e di studio. Quindi coinvolge il Museo Archeologico, il Museo Aristaios, il Museo degli Strumenti, la Biblioteca Multimediale e l’Auditorium Arte.
L’intera struttura è progettata per facilitare un facile accesso alle persone con disabilità visive e motorie, offrendo posti riservati in sale da concerto, ascensori ignifughi, mappe tattili e percorsi.

Tutto sulle diverse architetture a Roma

In questo quadro d’attenzione alle diverse architetture a Roma si inserisce Arkeytecture, frutto di un lavoro di squadra di appassionati, che vogliono dare le informazioni necessari per scoprire nuovi percorsi architettonici nelle nostre città.

 

Note legali

Questo sito non costituisce testata giornalistica e non ha carattere periodico essendo aggiornato secondo la disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62 del 7/3/2001. Tutti i marchi riportati appartengono ai legittimi proprietari; marchi di terzi, nomi di prodotti, nomi commerciali, nomi corporativi e società citati possono essere marchi di proprietà dei rispettivi titolari o marchi registrati d’altre società e sono stati utilizzati a puro scopo esplicativo ed a beneficio del possessore, senza alcun fine di violazione dei diritti di Copyright vigenti.

Questo sito utilizza solo cookie tecnici, in totale rispetto della normativa europea. Maggiori dettagli alla pagina: PRIVACY

Articoli recenti
Categorie
© Copyright 2018. Ecogara. Designed by Space-Themes.com.