COSA SONO I RAEE?

RAEE= Rifiuti di Apparecchiature  Elettriche e Elettroniche

Parliamo di apparecchi elettronici o elettrici che si alimentano con corrente elettrica, attaccandoli alla presa di casa o con le pile e giunti a fine vita e spesso dimenticati nelle nostre case. 

Le 10 categorie dei RAEE

  1. Grandi elettrodomestici (frigoriferi, congelatori, lavatrici, lavastoviglie, apparecchi per la cottura, apparecchi elettrici di riscaldamento/condizionamento);
  2. piccoli elettrodomestici ( frullatori, apparecchiature per la pulizia, macchine per lavorazioni tessili, apparecchiature per misurare il tempo);
  3. apparecchiature informatiche e per telecomunicazioni (computer, stampanti, copiatrici, telefoni e altre apparecchiature per trasmettere suoni, immagini o altre informazioni);
  4. apparecchiature di consumo (videocamere, videoregistratori e strumenti musicali);
  5. apparecchiature di illuminazione;
  6. strumenti elettrici ed elettronici (trapani, seghe, strumenti per avvitare, inchiodare, verniciare, attrezzi per attività di giardinaggio, etc);
  7. giocattoli ed apparecchiature per lo sport e il tempo libero (console, videogiochi, apparecchiature sportive, etc.);
  8. dispositivi medici  (ad eccezione di tutti i prodotti impiantati ed infetti);
  9. strumenti di monitoraggio e controllo;
  10. distributori automatici.

00Perchè è importante  raccogliere e  riciclare correttamente i RAEE

01RECUPERO MATERIE PRIME
Buttarli nella pattumiera o nella raccolta indifferenziata significa rinunciare al recupero di materie prime importanti (come ferro, alluminio, rame, plastica, etc.) ma anche metalli preziosi riutilizzabili dalle nostre aziende nei diversi cicli produttivi.

02PROTEZIONE SALUTE E AMBIENTE
Senza un corretto riciclo aumenta il rischio di diffusione di sostanze tossiche, nocive per l’ambiente e la salute.

03RISPARMIO ENERGIA
perché oggi riciclando correttamente evitiamo di estrarre nuove materie prime  con dispendio di energia.

04CONTRASTO AL TRAFFICO ILLEGALE
dei rifiuti elettronici verso i paesi in via di sviluppo

LO SAI CHE….

Ogni italiano produce ogni anno in media 17 Kg di RAEE: di questi solo poco più di 4 kg pro-capite viene correttamente raccolto e avviato al corretto recupero.

Italia: obiettivo della raccolta RAEE

La Direttiva Europea (2012/19/EU) ha indicato  nuovi obiettivi:  riciclare entro il 2019 l’85%  dei rifiuti generati dai consumatori Italiani

COSA SUCCEDE AI RAEE CONFERITI NELL’ECOGARA

Il RAEE depositato presso il CUS viene:

  • ritirato dai centri di raccolta;
  • trasportato mezzi di trasporto muniti delle necessarie autorizzazioni, presso gli impianti di trattamento selezionati;
  • trattato, riciclato, recuperato e smaltito.

Questo flusso è controllato al  fine di garantire l’adeguato smaltimento delle sostanze dannose nonché il raggiungimento degli obiettivi di recupero e riciclo delle componenti e dei materiali presenti all’interno degli apparecchi.

Ricorda!

Generalmente i RAEE possono essere consegnati gratuitamente presso:

  • Le isole ecologiche di tutto il territorio nazionale
  • Tutti grandi  punti vendita di elettronica (oltre 400 mq) puoi consegnare i piccoli RAEE (max 25 cm) senza obbligo di acquisto (1 contro 0)
  • In qualsiasi punto vendita di elettronica puoi consegnare qualsiasi RAEE al momento dell’acquisto di un nuovo prodotto